STORIA
DAL 1852 AI GIORNI NOSTRI
GLI INIZI
Rinomata era la maestria dei fornai meneghini,
i famosi "prestinée e uffelèe". Paolo Biffi era uno di loro: nel 1852 apriva la sua "Offelleria Biffi" in corso Magenta, diventando rapidamente un punto di riferimento non solo per i Milanesi, ma anche per i viaggiatori buongustai di tutt'Italia.
1866
IL CAFFÉ BIFFI
Nel 1866, fatta l’Italia, Paolo Biffi viene nominato
Confettiere di Sua Maestá; l’anno seguente inaugura il primo
“Gran Caffè Biffi”, nel cuore della città. Un elegante caffè ristorante con sala da thé, che diventa in breve tempo
uno dei simboli della Milano di fine secolo, trasformando il nome Biffi, per i milanesi, nell’emblema della qualità e della ricercatezza in campo gastronomico.
Anni '80
Negli Anni '80 viene acquisito lo storico marchio Biffi "in Milano dal 1852", simbolo prestigioso della tradizione gastronomica milanese e il nome dell'Azienda diventa Formec Biffi.
2000
L'intuizione vincente del fondatore, Pietro Casella, fu quella di scommettere sull'evoluzione del mercato di nuovi prodotti sia a lunga conservazione che freschi. in questi anni viene quindi lanciata una nuova linea di prodotti “di alta gamma”. Il concetto di cura artigianale su cui si basa tutta la produzione Biffi trova la migliore espressione nella realizzazione di un'ampia linea di prodotti; ne è un esempio il lancio, avvenuto nel 2010 del primo pesto fresco biologico, senza OGM e senza GLUTINE che ha portato allo sviluppo di un’intera gamma di sughi. Ancora oggi la vocazione all'innovazione continua ad ispirare l'attività dell'azienda, che lavora per anticipare le esigenze del mercato.